10 errori da non fare con il secondo figlio

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Avere un bambino è sicuramente una grande gioia per ogni famiglia, ma molto spesso è necessario educare tutti i bambini in una maniera abbastanza precisa, per evitare che possano crescere in malo modo. Avere più di un figlio, significa occuparsi di tutte le situazioni in maniera abbastanza differente, rispetto a quando si ha un solo bambino, perché bisogna stare attenti a più cose. In questa guida, vi mostreremo 10 errori comuni da non fare quando si ha in mente di fare il secondo figlio.

211

Chiedere aiuto al primogenito

Il primo errore da non commettere quando si ha in mente di fare il secondo figlio, è quello di chiedere aiuto nella crescita del secondogenito, al primo figlio più grande. Dovete essere voi genitori ad occuparvi della crescita anche del secondo figlio.

311

Essere meno attenti

Quando si ha in mente di fare un altro bambino, non bisogna pensare che il secondogenito dovrà avere meno attenzioni da parte vostra. Ogni bambino ha infatti bisogno di avere le giuste attenzioni da parte di ogni genitore, proprio come quelle che ha avuto il figlio primogenito.

Continua la lettura
411

Avere troppa sicurezza

Avere un secondo figlio non significa saper crescere tutti i bambini, avere più sicurezza e sentirsi in grado di crescere ogni piccolo bambino. Ogni bambino ha infatti necessità di determinate attenzioni o necessità di determinate esigenze diverse dall'altro.

511

Entrare nel panico

Avere un altro bambino in casa, molto spesso può far entrare veramente nel panico i genitori. Un padre e una madre che hanno già dovuto crescere un figlio, non devono assolutamente avere il timore di crescere il secondogenito e devono mantenere sempre una costante calma.

611

Criticare il figlio più piccolo

Molto spesso i genitori che hanno già un figlio grande, tendono ad avere un atteggiamento sbagliato nei confronti del figlio più piccolo. Evitate quindi di fare delle critiche continue al secondo figlio, solo perché deve ancora capire e crescere proprio come il primo figlio.

711

Pensare di non fare abbastanza

Quando si hanno due figli da seguire, è abbastanza difficoltoso stare dietro a due bambini. Molte famiglie pensano di non fare mai abbastanza soprattutto, durante la crescita di un secondogenito. Cercate invece di crescere il secondo figlio nella stessa maniera in cui avete cresciuto il primo figlio.

811

Difendere il primogenito

Quando si ha un secondo bambino, molto spesso si tende a difendere l'atteggiamento del primogenito, soprattutto perché è più grande. Cercate invece di mantenere un atteggiamento sempre di parità verso i vostri figli, senza difendere soltanto il primogenito.

911

Coccolare solo il secondogenito

Avere un secondo bambino, non significa che bisogna trascurare il primo figlio che avete avuto. Le coccole da parte di un genitore devono essere divise ai figli in maniera identica, senza coccolare di più soltanto il secondogenito e trascurando il primogenito.

1011

Fare paragoni tra i due figli

Uno degli errori da evitare, è sicuramente quello di paragonare il carattere dei vostri due figli. Cercate di evitare di elogiare solo il primo figlio o solo il secondo figlio e mantenete un atteggiamento sincero e identico per tutti e due i vostri figli.

1111

Pensare di sbagliare tutto

Avere un figlio in più, può spesso far pensare di commettere gli stessi errori che si sono commessi durante la fase educativa del primo figlio. Cercate di non pensare di sbagliare sempre ogni cosa, ma crescete i vostri figli con serenità, senza preoccuparvi troppo.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

10 buoni motivi per avere un secondo figlio

La nascita di un figlio è il momento più felice nella vita di ognuno di noi, quell'attimo meraviglioso del primo pianto e la gioia condivisa con il partner. Se si parla di figli le emozioni sono inevitabilmente forti, e tra le cose che si possono fare...
Bambino

Come affrontare la gelosia tra bambini

La gelosia tra bambini è un evento piuttosto frequente, che si tratti di gelosia tra fratelli o tra compagni di scuola. Quando un nuovo bambino arriva in famiglia, l'equilibrio a tre si spezza inevitabilmente, ed è naturale che il nuovo arrivato porti...
Bambino

Come risolvere le crisi per l'arrivo di un fratellino

Quando arriva la nascita di un nuovo bebè, a risentirne maggiormente è sempre il primogenito, esso vive uno stato di gelosia che lo porta a pensare di essere meno considerato dai propri genitori. Ovviamente ciò non corrisponde alla verità e quindi...
Famiglia

Come gestire un conflitto tra fratelli

Generalmente, i fratelli vivono un rapporto unico di amore e conflittualità. Risultano complici ed alleati in numerose occasioni, anche se l'affetto dei genitori scatenano in loro una forte competitività. Questi atteggiamenti determinano spesso un litigio...
Bambino

Come eliminare il vizio della suzione del dito

La maggior parte dei bambini, sviluppa il cosiddetto vizio del dito in bocca. Si tratta di un'abitudine che si assume con il passare del tempo; le motivazioni sono davvero molteplici. Un bambino può mettere il dito in bocca quando si sente a disagio,...
Famiglia

5 motivi per aspettare prima di avere un secondo figlio

Quante di voi mamme desiderano un secondo figlio? E quante di voi mamme siete insicure sul da farsi e siete in dubbio se aspettare, magari perché siete usciti da poco da un parto cesareo, o impazienti, perché il vostro primogenito si sente solo e vuole...
Bambino

Come aiutare un bambino a non essere geloso degli altri

Iniziamo subito col dire che crescere un bambino ed educarlo al meglio è una delle imprese più difficoltose e allo stesso tempo impegnative per un genitore o per un educatore. Uno dei momenti più difficili da superare infatti, è quando nasce un fratellino,...
Bambino

Cosa fare se tuo figlio chiede un fratellino

Tutti i bambini soprattutto se primogeniti, arrivano a circa a due o tre anni di vita, a sentire la necessità di avere un fratellino. Nella maggior parte dei casi i maschietti chiedono un fratellino e le femminucce una sorellina. Non è sempre facile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.