10 consigli per una mamma che lavora

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Nel mondo di oggi le donne e gli uomini hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri. Ma allo stesso tempo, le donne si trovano in maggiore difficoltà, sopratuttto quando si ha una famiglia. La cura dei figli, se si lavora, diventa molto complicata e si ha la sensazione di non farcela. Non bisogna mai farsi prendere dallo sconforto e occorre lavorare seriamente per mandare avanti la famiglia. Questa guida si propone appunto di dare 10 consigli per una mamma che lavora.

211

Parlare col proprio compagno

Una mamma che lavora deve innanzitutto avere il supporto del proprio compagno. Occorre dunque parlare apertamente, confidare le proprie paure ed i propri timori. Un supporto morale è la base da cui partire. Inoltre occorre organizzarsi con il proprio partner, concordare gli orari e fare in modo che almeno uno dei due genitori stia con i figli per il maggior tempo possibile.

311

Fare affidamento sui nonni

Molte mamme trascurano la figura dei nonni. Anche se possono sembrarvi inadeguati, ricordatevi che i nonni hanno cresciuto voi e quindi hanno una certa esperienza. Non abbiate paura che i vostri figli crescano viziati, un po' di coccole da parte dei nonni non hanno mai fatto male a nessuno.

Continua la lettura
411

Cercare una scuola vicino il proprio posto di lavoro

Per una buona organizzazione, è importante che la scuola o l'asilo in cui vanno i vostri figli sia vicino al vostro posto di lavoro. In questo modo potete ottimizzare i tempi e organizzare la vostra mattinata senza perdere troppo tempo. Inoltre qualora dovesse esserci un'emergenza, potete velocemente fare un salto a scuola.

511

Pianificare la giornata

Una mamma che lavora, per definizione, ha poco tempo. Occorre dunque pianificare attentamente la giornata, in modo da non trascurare nulla ed accontentare tutti. Se lasciate troppo al caso, potreste ritrovarvi con degli imprevisti spiacevoli che tolgono del tempo ai figli.

611

Segnare tutti gli appuntamenti

Una mamma ha la responsabilità dei figli anche se è piena di lavoro. Dunque per non dimenticarsi nessun appuntamento importante, segnatevi tutto su una agenda o su un calendario. Sopratutto non bisogna dimenticarsi gli appuntamenti col pediatra e tutto ciò che ruota attorno alla salute di vostro figlio.

711

Puntare su un lavoro part-time

Per una mamma che lavora, una professione a tempo pieno è molto complessa da portare avanti. Dunque in alcuni casi risulta fondamentale trovare un lavoro part-time, in modo da dedicare metà giornata ai figli. Questo potrebbe anche influire sulla qualità del vostro lavoro.

811

Trovare una baby sitter affidabile

Una mamma che lavora può sempre avere degli impegni imprevisti. Dunque dovete pianificare un piano di emergenza quando non c'è nessuno che può restare con i vostri figli. L'ideale è quello di trovare una baby sitter affidabile che possa intervenire durante le giornate di emergenza.

911

Non essere troppo ansiose

Una mamma che lavora, specialmente quando ha dei figli molto piccoli, scatena un tipo di ansia non indifferente. Questo sicuramente incide in modo negativo sul lavoro e carica di stress anche chi vi sta intorno. Dunque occorre certamente preoccuparsi e avere un pensiero fisso sui propri figli, ma allo stesso tempo evitare di essere troppo ansiose.

1011

Anteporre il bene dei figli

A volte, quando si è troppo prese dal lavoro, le mamme possono dimenticare alcune promesse ed alcuni bisogni dei figli. Occorre invece tenere sempre presente il benessere dei figli ed anteporlo anche ad alcune problematiche che sorgono sul lavoro.

1111

Prendere dei giorni di ferie

Saltuariamente è bene prendersi qualche giorno di ferie per passare del tempo con i propri figli. Sopratutto quando hanno la febbre o sono malati, una mamma vicino è il supporto migliore. Il bambino, in questo modo, si sentirà al sicuro e starà più tranquillo.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

10 cose che i papà devono sapere sulle neo-mamme

La gioia più grande per una coppia è quella di allargare la famiglia, diventando genitori.Un evento lieto ma che, inevitabilmente, finisce con lo stravolgere equilibri e dinamiche di coppia ben consolidate.  Non solo: avviene un vera e propria metamorfosi...
Bambino

Giochi tradizionali da fare con i nonni

I bambini amano correre nei prati, arrampicarsi ovunque, nascondersi dappertutto, purtroppo pero' i nonni, non possono condividere questo genere di attività per loro troppo frenetiche e non adeguate alla loro eta' avanzata; c'è quindi bisogno di giochi...
Famiglia

Come fare una sorpresa ai nonni

Come è possibile sorprendere positivamente i nonni? Nella società moderna caratterizzata dai ritmi frenetici e dagli impegni che si sovrappongono, le figure del nonno e della nonna sono divenute fondamentali per armonizzare la famiglia, l'attività...
Bambino

Festa dei nonni: idee regalo da realizzare con i bambini

Il 2 ottobre come ciascun anno ci si appresta a rendere omaggio alle persone che hanno accompagnato ed accompagnano ogni giorno, in qualche modo, a dare gioia ai momenti più belli della nostra vita ed esistenza: i nonni! Sono loro, quella presenza gentile...
Famiglia

Festa dei nonni: idee da regalare

Nel 1970, nel West Virginia (Stato federato degli Stati Uniti d' America), Marian Mc Quade (casalinga che lavorava, già da anni con gli anziani), iniziò una campagna per riunire la popolazione affinché incontrasse, riconoscesse e, di conseguenza festeggiasse...
Bambino

10 consigli pratici per l'inserimento al nido

Portare il proprio bambino al nido è un' impresa difficile per tutte le mamme. Sembra quasi di abbandonarlo. Lui piange a dirotto e le mamme rinunciano all'idea di iscriverlo all'asilo. Preferiscono affidarlo ai nonni, ai suoceri, a chiunque, pur di...
Famiglia

Come organizzare una giornata al mare con il bebè

Siete delle mamme e dovete pianificare la vacanza estiva con il vostro bambino allora questa guida fa proprio al caso vostro. Una località di mare con sole e brezza marina non potrà che fare bene al piccolo, regalando un dolce momento di relax alla...
Famiglia

Come fare un regalo speciale ai nonni

Per chi li ha ancora o per chi non li ha più, i nonni rappresentano comunque un punto di riferimento importante, considerato il ruolo che tradizionalmente assumono all'interno delle nostre famiglie. È infatti a loro e alle loro cure che molto spesso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.