10 consigli per le vacanze scolastiche

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le vacanze scolastiche sono accolte con molta gioia ed entusiasmo dai bambini, poiché messi via libri e quaderni, potranno godere di un meritato riposo. Staccata la spina dagli impegni scolastici, occorre pianificare le vacanze dei propri figli, organizzare viaggi e attività all'insegna del divertimento e del relax, in modo che i piccoli possano trarre il massimo profitto e giovamento dalla rottura della routine quotidiana. Nella presente guida, verranno forniti 10 semplici consigli per delle vacanze scolastiche divertenti e ricche di nuove esperienze.

26

Organizzare il momento delle vacanze e dei compiti scolastici

I bambini hanno trascorso molto tempo sui libri, gravati da compiti e interrogazioni, per cui non programmate nell'immediato una lunga vacanza. Concedete ai vostri figli alcuni giorni per abituarsi ai nuovi ritmi e a sperimentare e riassaporare la libertà conseguente alla fine dell'impegno scolastico. Il secondo consiglio è quello di dedicare qualche ora al giorno allo svolgimento dei compiti per le vacanze, in modo da non arrivare a pochi giorni dal rientro a scuola con tanto lavoro da fare.

36

Scegliere il viaggio e le distrazioni per i piccoli

Il terzo consiglio consiste nel tenere presente, nella valutazione della vacanza scolastica, l'età dei bambini, l'estensione del viaggio e i mezzi di trasporto impiegati. Se avete optato per una destinazione piuttosto distante, considerate che i piccoli potranno annoiarsi durante il viaggio. Il quarto suggerimento è, quindi, quello di portare con voi delle distrazioni come un piccolo rompicapo, un libro da colorare e un cd con le loro canzoni e filastrocche preferite.

Continua la lettura
46

Individuare le strutture turistiche adeguate

Assicuratevi che la struttura turistica e l'albergo in cui intendete soggiornare abbiano degli spazi destinati a più piccoli, organizzino attività ludiche e offrano servizi specifici di intrattenimento come animazione e teatro. In questo modo, i più grandi potranno ritagliarsi dei momenti di assoluto relax, affidando i propri figli a figure professionali presenti nella struttura turistica. Affinché i vostri bambini possano condividere con gli amichetti le loro vacanze, il sesto consiglio è quello di invitare i compagni di scuola per una piacevole merenda in giardino.

56

Visitare le città d'arte e le riserve naturali

Le vacanze scolastiche possono anche costituire l'occasione per un'esperienza positiva e formativa. Il settimo suggerimento è pertanto quello di scegliere, come destinazione, le meravigliose città d'arte europee e siti storici. Organizzate delle visite ai musei e ai luoghi di maggiore interesse, seguendo un dettagliato percorso turistico. I bimbi si divertiranno ad osservare luoghi e reperti, ricordando ciò che hanno studiato tra i banchi di scuola. Come ottava proposta istruttiva, portate i vostri figli in riserve naturali o giardini botanici, per scoprire la bellezza di alcuni esemplari di flora e fauna.

66

Privilegiare lo sport e le attività all'aria aperta

La nona proposta è quella di privilegiare attività all'aria aperta, dal momento che, durante il periodo scolastico, i bambini hanno trascorso gran parte del loro tempo in ambienti chiusi, divisi tra scuola e casa. Organizzate, quindi, delle giornate nel parco della vostra città, magari allestendo un allegro picnic, o scegliete un agriturismo. È importante che i bambini abbandonino la sedentarietà che caratterizza il lavoro scolastico, pertanto l'ultimo consiglio è quello di incoraggiare attività sportive come il nuoto, giri in bicicletta, calcio e pallacanestro.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Mamma single: 10 consigli per crescere un adolescente

Al giorno d'oggi è importante crescere al meglio i propri figli, ricorrendo a metodi educativi abbastanza semplici. Se siete delle mamme single, in questa lista troverete 10 utili consigli pratici per crescere al meglio un adolescente. Questi consigli...
Bambino

Come realizzare un riccio con le foglie

Finalmente è arrivato l'autunno. Riprende la vita con più regolarità. Il lavoro, la scuola, i compiti e le varie attività, tipiche di questo periodo. L'aria diventa frizzante e viene voglia di fare delle passeggiate nel parco con i nostri figli. Si...
Bambino

Come organizzare la scrivania dei bambini

Al termine delle vacanze estive giunge il momento, per i bambini, di tornare a scuola. Nel frattempo i genitori dovranno provvedere a tutte le esigenze scolastiche dei bambini. Zainetti, astucci, quaderni e libri sono una parte fondamentale per il percorso...
Bambino

5 vantaggi dell'asilo nido

I bambini hanno sicuramente bisogno di una certa educazione che inizia sin dalla tenera età. Dai due ai cinque anni infatti i bambini vengono solitamente iscritti all'asilo nido. L'asilo nido è il luogo in cui i bambini cominciano a fare amicizia con...
Bambino

Come gestire i primi amori dei bambini

Come gestire i primi amori dei bambini? Stiamo parlando di eventi in grado di darci tenerezza e sorrisi. I primi formicolii sentimentali possono commuoverci e riportarci indietro nel tempo, facendoci rivivere le nostre esperienze dell'età scolastica,...
Bambino

Le migliori apps per la prima infanzia

In quest'epoca moderna, sia gli adulti che i bambini, si avvalgono sempre più delle nuove tecnologie, computer smartphone e tablet, sono entrati a far parte del vivere comune, intensificando le attività quotidiane e snellendo quelle lavorative, grazie...
Bambino

Come aiutare un bambino timido

Come è possibile riuscire ad aiutare efficacemente un qualsiasi bambino timido? Qualora il vostro piccolo soffra di timidezza, è necessario cercare di incoraggiarlo a reagire, in modo che si possa inserire bene all'interno di un gruppo di persone coetanee,...
Bambino

Campi estivi sportivi: idee per l’estate dei figli

Lo sport è una componente fondamentale nella vita. Questo vale ancor di più per ragazzi e bambini. E soprattutto dopo un intero anno passato chiusi nelle aule scolastiche. Bisogna dare ai propri figli nuova motivazione e ciò può avvenire attraverso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.